optionen handel.

domenica 13 gennaio: BATTESIMO DI GESU'

Stampa
Scritto da Alessandra


Il Battesimo di Gesù segna la fine del tempo di Natale e l’inizio di un’altra tappa dell’anno liturgico: il tempo ordinario.
È un momento fondamentale per la vita del Signore, perchè da lì tutto ha inizio. Dopo 30 anni di vita nascosta, dopo un lungo tempo speso a discernere la volontà del Padre nell’ordinarietà di una famiglia, Gesù fa questo primo passo: va da Giovanni al Giordano per farsi battezzare.

Da quel momento Gesù comincerà a vivere la sua missione di figlio di Dio

Al fiume Giordano Gesù arriva in mezzo ad una grande folla, accorsa per ascoltare la parola di Giovanni e si mette in coda con i peccatori, per ricevere il lavacro di purificazione. Anche lui si immerge nelle acque fino al collo, forse in ginocchio, e Giovanni è lì davanti a lui.
In quelle acque venivano tutti, proprio tutti: prostitute, adulteri, pubblicani, soldati. Lì venivano battezzati, cioè venivano lavati da questo profeta, come un segno eloquente della purificazione e della conversione che Dio desiderava da loro. Entravano immondi e uscivano lavati. Nell’acqua rimaneva solo la loro polvere, il fango.
Proprio in quest’acqua Gesù si immerge fino al collo. Giovanni versa sul suo capo ancora acqua.
In quel momento si aprono i cieli e Gesù vide lo Spirito scendere su di Lui, assieme alla voce del Padre che dice:
«Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto». Mt 3,17.
Il Padre dichiara che questo Uomo che si immerge nei peccati dell’umanità, fino a bagnarsi completamente di quest’acqua sporca è il Suo Figlio Unigenito. Facendo così, mostra il Suo volto. Questa sarà la Sua missione. E Gesù la farà sempre, fino a “sporcarsi” anche delle tenebre del regno dei morti. E come uscirà da quel sepolcro vincitore, così ora se esce dalle acque del Giordano.

FreshJoomlaTemplates.com
Saturday the 24th.